Skip to Content

Grandezza del testo

Current Size: 100%

Stile pagina

Current Style: Standard

Logo bandiera blu

bandiera_blu.gif

Logo AICC

aicc.gif

Logo RINA

RINA_ISO-14001_col.jpg

Dal 5 dicembre festività natalizie multiculturali “Oltre… confine”

Versione stampabileVersione stampabileVersione PDFVersione PDF

oltre confine ridotto v1.jpg

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Festività natalizie multiculturali ad Albisola Superiore.

“Oltre… confine. Da un’umanità in fuga, 4 eventi per conoscersi, riconoscersi, riflettere, ballare e cantare insieme” è il titolo, e filo conduttore, degli eventi organizzati dall’Assessorato al Turismo del Comune di Albisola Superiore con ArciMedia, Arci e “Progetto SPRAR Albisola Via della Pace”.

Le manifestazioni prenderanno il via venerdì 5 dicembre 2014, alle 21.00, al teatro Don Natale Leone, con uno spettacolo di narrazione, musica e danza della compagnia del Suq dal titolo “Gli stranieri portano fortuna” di Marco Aime e Carla Peirolero.

Seguirà, venerdì 12 dicembre, alle 21.00, sempre al Teatro D.N. Leone, il film del 2007 “L’ospite inatteso”, per la regia di Tom McCarthy, una denuncia coraggiosa relativa alle difficoltà connesse all’immigrazione, alla clandestinità e alla convivenza tra persone di diversa cultura ed etnia.

Venerdì 19 dicembre, alle 21.00, ancora al Teatro Leone, il “Carlo Aonzo Trio” condurrà in un viaggio musicale dalla tradizione italiana al jazz, dalla musica classica al bluegrass, dall’Europa all’America e ritorno.

Multiculturale sarà anche la grande festa di Capodanno, mercoledì 31 dicembre, a partire dalle 23.00 in piazzale Marinetti, con protagonista “La banda di Piazza Caricamento”, diretta da Davide Ferrari. Il gruppo è costituito da uno spettacolare mix di artisti under 30, provenienti da undici Paesi e cinque continenti: tamburi africani, percussioni cubane, melodie dell’est, danze, rap e break dance. Il brindisi di fine anno avverrà perciò sotto il segno della contaminazione artistica e musicale e, nel corso della serata, gli ospiti del progetto SPRAR “Via della Pace” di Albisola offriranno the e dolci della loro tradizione.

L’Assessore al Turismo, Luca Ottonello, commenta: “Per il mese di dicembre di quest'anno, la scelta della programmazione di eventi ha avuto un tema caratterizzante fin dal primo momento della sua ideazione: la multiculturalità. Albisola ospita trentotto richiedenti asilo politico (più noti come beneficiari del progetto SPRAR, ospiti al Santuario della Pace) provenienti da diversi Paesi, dell'Asia e dell'Africa. Trentotto vite, trentotto storie, trentotto esperienze, trentotto persone che si sono spinte oltre...confine. Oltre il confine del loro villaggio, della loro città, della loro nazione, della loro speranza... e ne hanno varcato un altro, quello del nostro paese e, temporaneamente, quello del nostro comune.
I quattro appuntamenti del mese di dicembre hanno la finalità di provare a raccontare e trasferire agli Albisolesi, e a tutti coloro che interverranno, quali siano le motivazioni che stanno dietro ad una scelta di vita così radicale, spesso estrema e obbligata, di chi come i trentotto richiedenti asilo sono stati costretti a prendere. Quattro serate di spettacolo, riflessione, sensibilizzazione e avvicinamento nei confronti di nuove culture che non devono essere motivo di divisione, ma di unione e condivisione. Perciò porte aperte al teatro Don Natale Leone per gli Albisolesi e per tutti coloro che giungeranno da "oltre i confini comunali””.

L’ingresso è libero. A causa del limitato numero di posti al Teatro Don Natale Leone, per le serate del 5, 12 e 19 dicembre è obbligatoria la prenotazione (tel. 019 482295 - int. 215 - 264; turismo@comune.albisola-superiore.sv.it).