Skip to Content

Grandezza del testo

Current Size: 100%

Stile pagina

Current Style: Standard

logo bandiera lilla

bandiera-lilla_header.jpg

Logo bandiera blu

bandiera_blu.gif

Logo AICC

aicc.gif

Logo RINA

RINA_ISO-14001_col.jpg

Albisola Superiore, 65 chilometri di sentieri per un turismo sostenibile

Versione stampabileVersione stampabileVersione PDFVersione PDF

Sentieri.jpg
Completata la rete dei sentieri nel territorio di Albisola Superiore.

Il progetto di recupero della rete sentieristica, nato nel 2018, è stato pensato, realizzato e finanziato dall’Assessorato al Turismo e allo Sport del Comune di Albisola Superiore e dal Progetto SPRAR (oggi SAI) e reso possibile grazie alla collaborazione di AIB Protezione Civile di Albisola Superiore e di tanti volontari.

Il progetto è nato per rivalutare percorsi preesistenti, di differente valenza ed importanza, orientati a sviluppare nuove forme di esperienza e fruizione turistica nell’ottica di ampliare il turismo sportivo e outdoor.

I percorsi escursionistici, diversi per lunghezza, difficoltà e dislivello, si sviluppano a partire da tre zone differenti della città: località Superiore, Luceto ed Ellera. Gli itinerari interessano il centro urbano e i crinali delle valli dei due torrenti che attraversano Albisola e si sviluppano su circa 65 chilometri unendo in questo modo sport e benessere alla conoscenza dei beni storici, artistici e culturali del territorio.

Nel 2019 sono stati inaugurati i primi due sentieri “Superiore - Castellaro - Pace” e “Luceto - Pian del Pero - Luceto” e successivamente il progetto è proseguito, consentendo un notevole implemento della rete sentieristica, grazie al lavoro di tanti volontari che ha permesso di recuperare percorsi esistenti, aprire nuovi sentieri e tracciarli con i segnavia assegnati dalla Federazione Italiana Escursionismo (FIE). Sono nati così i percorsi “Luceto - Ellera” e l’anello “Ellera - Bric Beia - Ellera” sviluppando il collegamento fra due importanti zone di Albisola, la frazione di Ellera e quella di Luceto, con il suo piccolo centro storico caratterizzato dalla chiesetta della Madonna del Carmine e la chiesa di San Matteo con un suggestivo presepe meccanico che è la riproduzione di Albisola Superiore fine ‘800 in scala 1:50.

L’ultima fase del progetto ha visto l’importante lavoro di recupero, ripristino e successiva tracciatura di un lungo sentiero che ha dato vita a due diversi percorsi ad anello, “Ellera - Le Cerce - Bric Beia - Ellera” e “Ellera - Le Cerce - Monte San Giorgio - Crovaro - Ellera”, che finalmente permettono di collegare Albisola Superiore all’Alta Via dei Monti Liguri, l’itinerario escursionistico a tappe, lungo circa 440 chilometri, che attraversa tutta la regione.

Oltre ai percorsi segnalati, la rete escursionistica albisolese è arricchita da alcuni sentieri di collegamento, recuperati e segnati, che consentono di creare alternative nei tracciati implementando l’offerta nei confronti degli appassionati di outdoor.

Spiega l’Assessore al Turismo e allo Sport Luca Ottonello: “Percorrere i sentieri nel verde, poter stare all’aperto e respirare a pieni polmoni i profumi della Liguria rappresentano un’arma vincente per affrontare l’emergenza epidemiologica attualmente in atto nonché scoprire una nuova concezione di turismo sostenibile, lento e consapevole”.
 

AllegatiDimensione
Cartina fronte3.96 MB
Cartina retro1.44 MB