Skip to Content

Grandezza del testo

Current Size: 100%

Stile pagina

Current Style: Standard

logo bandiera lilla

bandiera-lilla_header.jpg

Logo bandiera blu

bandiera_blu.gif

Logo AICC

aicc.gif

Logo RINA

RINA_ISO-14001_col.jpg

Prosegue con Roberto Alinghieri "Odissea - un racconto mediterraneo”

Versione stampabileVersione stampabileVersione PDFVersione PDF

132_alinghieri.jpg

 

Lunedì 7 luglio 2014, alle 21.30
nella Terrazza sul mare sulla passeggiata Eugenio Montale


Attenzione: in caso di pioggia lo spettacolo si terrà nel palazzetto dello sport in via alla Massa.

 

 

Prosegue lunedì 7 luglio 2014, alle 21.30, nella Terrazza sul mare sulla passeggiata Eugenio Montale ad Albisola Superiore, il ciclo di spettacoli teatrali “Odissea - un racconto mediterraneo”, progetto e regia di Sergio Maifredi e produzione del Teatro Pubblico Ligure, promossi dall’Assessorato al Turismo del Comune di Albisola Superiore.

Dopo il successo della lettura di Teresa Mannino con “Le Sirene, Scilla e Cariddi” (Canto XII), approderà sul palco in riva al mare Roberto Alinghieri con “Odisseo, Telemaco e il cane Argo” (Canto XVII).

Alinghieri, raffinato interprete di teatro contemporaneo, restituisce un Odisseo moderno, uno spettacolo di rara intensità, una Odissea contemporanea, delicata e poetica.

Argo, il vecchio cane di Odisseo, è l’emblema, l’immagine archetipica della proverbiale fedeltà del miglior amico dell’uomo. A lui Omero dedica, nel XVII canto dell’Odissea, una manciata di versi di commovente intensità capaci di restituire il senso dell’attesa tenace e testarda, la gioia del riconoscimento, la capacità - del cane, più che dell’uomo, di tenere sempre viva la speranza.
Odisseo è approdato nell’agognata Itaca, ma il suo peregrinare è tutt’altro che giunto al termine; la sua reggia è assediata dai proci e l’eroe, rimasto lontano per venti lunghi anni, non può ancora rinunciare, per opportunità, al presentarsi come straniero ed estraneo in casa propria. Si aggira, per questo, sotto mentite spoglie, quelle di un mendicante vestito di stracci. Ma se il camuffamento ha pieno successo con gli uomini, non si può dire lo stesso per Argo. L’amatissimo cane, infatti, lo riconosce immediatamente e, con sforzo immane, ritrova la perduta vitalità, quel che basta per dimostrare all’adorato padrone che lo ha riconosciuto e dedicargli quell’ultimo gesto di affetto per poi morire.

In caso di maltempo lo spettacolo si terrà nel Palazzetto dello Sport in località La Massa. Ingresso libero.

Lo spettacolo sarà preceduto, alle 21.00, dalla consegna ai Bagni marini della Bandiera Blu 2014, conquistata dalla città di Albisola per il decimo anno quale riconoscimento che premia non solo la qualità del mare e delle spiagge, ma anche i servizi diretti a cittadini, turisti e studenti e, in generale, l’attività del Comune per la promozione dello sviluppo sostenibile.