Skip to Content

Grandezza del testo

Current Size: 100%

Stile pagina

Current Style: Standard

logo bandiera lilla

bandiera-lilla_header.jpg

Logo bandiera blu

bandiera_blu.gif

Logo AICC

aicc.gif

Logo RINA

RINA_ISO-14001_col.jpg

Il 15 agosto nelle Albisole la suggestiva processione de “A Madonna du ma”

Versione stampabileVersione stampabileVersione PDFVersione PDF

Processione del mare 15 agosto 2016.jpg

Non solo sole, mare, tuffi, gioco e divertimento. Il Ferragosto nelle Albisole avrà al tramonto, come preludio ai riti della notte, la suggestiva processione de “A Madonna du ma”, organizzata dalle Associazioni Pescatori dilettanti delle due Albisole, le Associazioni degli stabilimenti balneari, le parrocchie di N. S. Concordia di Albissola Marina e di N. S. Stella Maris di Albisola Superiore, con il patrocinio dei Comuni di Albissola Marina e di Albisola Superiore.

La processione di barche prenderà il via alle 19.00, al suono delle campane delle parrocchie di N. S. Concordia e N. S. Stella Maris e delle sirene degli stabilimenti balneari, dalla sede dall’Associazione Pescatori dilettanti di Albissola Marina, per concludersi nei pressi del molo di Capo Torre, ad Albisola Superiore, verso le 20.00.

L’immagine della Vergine attraverserà lo specchio d’acqua antistante i due comuni, accompagnata dalle preghiere dei fedeli, in un gesto di devozione che si vuole offrire con garbo a quanti, presenti sull’arenile o sulle imbarcazioni, vorranno partecipare alla barcolata.

I bagnini degli stabilimenti balneari, a bordo dei mosconi usati per il salvataggio, saranno posizionati sulla linea dei 200 metri in modo da accompagnare la processione e da ricevere, per intercessione dell’Assunta, la benedizione per il loro servizio.

La preghiera avrà, poi, due momenti particolarmente significativi, in corrispondenza delle due chiese parrocchiali: il suffragio dei defunti in mare (con la volontà espressa degli organizzatori di realizzare un autentico inchino ai migranti che hanno perso la vita durante le traversate), e la benedizione del mare.

Affermano gli organizzatori: “Che “A Madonna du ma” volga il suo volto sorridente sui suoi figli, per ricordarci che nessuno deve essere escluso, che tutti abbiamo diritto non solo ad un momento di festa e di divertimento, ma ad una vita che anche negli affanni e nei piccoli e grandi drammi delle nostre vicende sia pienamente umana, fatta di fraternità, gioia, attenzione e accoglienza".